Il punto di raccolta dell'Avis Minturno PDF Stampa E-mail
Scritto da Paola Romano   
Martedì 04 Dicembre 2012 09:21

Il punto di raccolta dell’Avis Minturno finalmente è una realtà!

Domenica 27 novembre, davanti a numerosi partecipanti, è avvenuta la sua inaugurazione, presso l’ex Ospedale di Minturno. Hanno partecipato alla cerimonia l’ex sindaco del Comune di Minturno Dottor Aristide Galasso, il consigliere provinciale Dottor Paolo Graziano, il consigliere regionale Dottor Romolo Del Balzo, numerosi ex assessori, il Comandante dei Vigili Urbani di Minturno, ed infine don Elio Persechino e padre Adiodato Carollo, oltre ad un nutrito pubblico di concittadini, Ci hanno onorato della loro presenza anche i rappresentanti dell’Avis provinciale di Latina nella persona del Presidente Vincenzo Piccaro e del vice presidente Giovanni Savilli, nonché la dottoressa Giovanna Biondino responsabile del Centro Trasfusionale di Formia. L’intervento più toccante e significativo è stato quello del Presidente dell’Avis Minturno, Clemente Conte, che non ha mancato di ringraziare tutti coloro i quali hanno reso possibile questo traguardo, a cominciare dall’amministrazione comunale, per finire con i dirigenti della ASL Latina distretto Sud e con i coordinatori dell’Avis Provinciale di Latina: tutti costoro, nel loro rispettivo ruolo, hanno aiutato e assecondato l’Avis Minturno nel perseguire questo nobile obbiettivo. Il punto di raccolta rappresenta un traguardo notevole, ma anche un punto di partenza per raggiungere nuovi obbiettivi: è una sede di raccolta che dovrà essere sempre più valorizzata e "sfruttata". La prima data fissata per la raccolta è il 15 Gennaio 2012.
Durante la mattinata dell’inaugurazione si è svolta una raccolta sangue "di rappresentanza" con cinque donatori che hanno donato sangue intero e, novità assoluta a Minturno, tre donatori che hanno eseguito la plasmaferesi, cioè una donazione di solo plasma. Tramite un macchinario computerizzato denominato "separatore cellulare" si ha la possibilità, in diretta, di donare sola una o due componenti del proprio sangue (in genere plasma, o piastrine, o plasma/piastrine; ma è possibile donare anche globuli rossi e plasma). Il separatore, tramite un circuito chiuso monouso, preleva il sangue dal donatore, lo separa nelle sue componenti tramite un processo di centrifugazione, mantiene gli elementi scelti e restitusce al donatore quelli non scelti.Tale macchinario è presente al Centro Trasfusionale di Formia, che lo ha utilizzato in "trasferta" a Minturno appositamente per l’occasione, con il personale infermieristico dedicato. A tutti loro va il ringraziamento più sentito dell’Avis Minturno.
Appuntamento al nuovo punto di raccolta per il 15 Gennaio 2012!
Dr Diego Campani